STEFANO BOLLANI AL PISTOIA BLUES IL 9 LUGLIO PER PRESENTARE IL SUO ULTIMO LAVORO DISCOGRAFICO NAPOLI TRIP

Friday February 24th, 2017

Napoli Trip è il progetto che Stefano Bollani porterà al Pistoia Blues domenica 9 luglio.

Napoli Trip, è un progetto discografico e live, che nasce dal grande amore di Stefano Bollani per la città partenopea. Un amore che ha radici lontane da quando il pianista, appena undicenne, scoprì il grande Renato Carosone, l’artista che prima di ogni altro lo ispirò “uno che suonava il piano, scriveva canzoni, cantava e si divertiva”.
Ma Napoli Trip non è un semplice tributo personale, ma un concerto di varie anime, un ensemble che si avvale di grandi talenti a livello internazionale come in primis il compositore sassofonista Daniele Sepe, a garanzia della napoletanità più “popolare”, ma sempre declinata in diversi generi e stili, Nico Gori al clarinetto, e Bernardo Guerra alla batteria.
Con questi artisti, che condividono con Bollani lo stesso approccio eclettico alla musica e la stessa poliedricità, il pianista può suonare la musica che piace a lui, classica e meticcia, ma anche inedita e ricca di suggestioni.

La serata sarà aperta da Flo, nome d’arte di Floriana Cangiano, talentuosa cantautrice napoletana molto apprezzata in tutta Italia. È certamente una delle personalità più eclettiche e versatili tra le nuove leve del panorama musicale italiano. Interprete raffinata e autrice originale, Flo ha saputo trasformare le sue esperienze musicali (dal musical “ C’era una volta … Scugnizzi” di Claudio Mattone, alle collaborazioni al fianco di artisti come Lino Cannavacciuolo e Daniele Sepe) in uno stile peculiare ed intenso, in cui lingue e suggestioni si mescolano continuamente. Con Flo sul palco Ernesto Nobili alla chitarra, Michele Maion alle percussioni e Marco Di Palo: violoncello

I biglietti per il concerto di Stefano Bollani saranno in vendita da mercoledì 1
marzo (ore 11) su www.ticketone.it, www.boxofficetoscana.it con prezzi a partire da 25€ +dp.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter