Pistoia Blues Clinics

01-02-03 LUGLIO 2016

Dal 01 al 03 Luglio si terrà l’edizione estiva delle Clinics legate al Pistoia Blues.

IL TEMA

L’artista scelto come modello di studio di quest’anno sarà Muddy Waters, all’anagrafe McKinley Morganfield, è stato un cantautore e chitarrista statunitense, generalmente considerato “il padre del blues di Chicago”.
Considerato uno dei più grandi bluesmen di tutti i tempi nonché uno degli artisti più influenti del ventesimo secolo, Muddy Waters è stato di grande ispirazione per l’esplosione della musica beat britannica degli anni sessanta e punto di riferimento per gruppi come Rolling Stones e Yardbirds.
Muddy Waters è stato posizionato al 49º posto nella lista dei 100 migliori chitarristi di tutti i tempi stilata dalla rivista Rolling Stone.

I CORSI

Il workshop offre corsi di:
Chitarra;
Canto;
Basso;
Batteria:
Armonica;
Piano.

Le sedi dei corsi
Pianeta Melos (Via dei Macelli, 11 – Pistoia)
Società Filarmonica P. Borgognoni (Piazza San Francesco – Pistoia)

Gli orari delle lezioni
Mattina: ore 10:00-12:30;
Pomeriggio: ore 15:00-17:30.

NOVITÀ: Una band composta dai migliori allievi selezionati dai docenti si esibirà sul palco del Pistoia Blues il 09 luglio in apertura della serata ITALIAN BLUES NIGHT.

I DOCENTI

I corsi del workshop saranno tenuti da:
Nick Becattini e Dario Lombardo – Corso di Chitarra;
Giancarlo Crea – Corso di Canto;
Daniele Nesi – Corso di Basso;
Alberto Marsico – Corso di Piano e Organo Hammond;
Enrico Cecconi – Corso di Batteria;
Andrea Scagliarini – Corso Armonica.

I TUTOR – Novità
Da quest’anno, vi saranno i tutor che seguiranno assistendo i docenti. I tutor sono:
Maurizio Spampani;
Donatella Pellegrini;
Paolo Scali.

LE SERATE

Il programma delle serate sarà così suddiviso:
VENERDI 01 LUGLIO 2016 – PISTOIA BLUES CLINICS IN CONCERT (concerto dei soli docenti)
SABATO 02 LUGLIO 2016 – MIMMO MOLLICA e JOHNNY SALANI
DOMENICA 03 LUGLIO 2016 – BLUES JAM (concerto degli allievi delle Pistoia Blues Clinics)

Tutti e tre gli appuntamenti si svolgeranno presso Pizzeria Al’Trove (Piazza della Resistenza – Pistoia)

PERNOTTAMENTO
Consorzio Turistico Città di Pistoia
Tel. 0573 991502 – Mob. 331 6350119
Web: www.pistoiaturismo.it – Email: info@pistoiaturismo.it

VITTO
Per il vitto, sono previste convenzioni con:
Tennis Club Pistoia (Via dello stadio, 3 – Pistoia) – “Convenzione Pranzi” (la convenzione è € 10,00 e comprende un primo, un secondo, un contorno e una bevanda inclusa)
Pizzeria Al’Trove – “Convenzione Cene” (in corso di definizione)

Per ulteriori informazioni e conferma di partecipazione, contattare:
Fatarella Valentina 331 3372627;
Facebook: Pistoia Blues Clinics;
E-mail: pistoiaclinics@bluesin.eu

 


 

PROGRAMMA

VENERDI 01 LUGLIO 2016

Ore 9:00 – Ritrovo presso Pianeta Melos – Via dei Macelli, 11 – Pistoia 51100 (PT);
Ore 10:00 – Clinic dal palco con i docenti;
Ore 12:30 – Fine lezione;
Pausa Pranzo
Ore 14:30 – Laboratori musicali basati su diversi livelli (base, intermedio ed avanzato);
Ore 17:30 – Fine lezione pomeridiana;

Ore 22:00 – PISTOIA BLUES CLINICS IN CONCERT – Concerto dei docenti presso Al’Trove (Piazza della Resistenza – Pistoia)

SABATO 02 LUGLIO 2016

Ore 9:00 – Ritrovo presso Pianeta Melos – Via dei Macelli, 11 – Pistoia 51100 (PT);
Ore 10:00 – Clinic dal palco con i docenti;
Ore 12:30 – Fine lezione;
Pausa Pranzo
Ore 14:30 – Laboratori musicali basati su diversi livelli (base, intermedio ed avanzato);
Ore 17:30 – Fine lezione pomeridiana;

Ore 22:00 – CONCERTO MIMMO MOLLICA & JOHNNY SALANI presso Pizzeria Al’Trove (Piazza della Resistenza – Pistoia)

DOMENICA 03 LUGLIO 2016

Ore 9:00 – Ritrovo presso Pianeta Melos – Via dei Macelli, 11 – Pistoia 51100 (PT);
Ore 10:00 – Pratica del proprio strumento con docente;
Ore 12:30 – Fine lezione;
Pausa Pranzo
Ore 14:30 – Laboratori musicali basati su diversi livelli (base, intermedio ed avanzato);
Ore 17:30 – Fine lezione pomeridiana;

Ore 21:30 – Ritrovo allievi Pistoia Blues Clinics presso Pizzeria Al’Trove (Piazza della Resistenza – Pistoia)
Ore 22:00 – Inizio BLUES JAM

 


 

BIOGRAFIE DOCENTI

NICK BECATTINI – CHITARRA
Vero talento della chitarra studia con Maurizio Ferretti, frequenta i seminari di Siena Jazz del 1980 con Tommaso Lama e successivamente studia a Chicago con Motoaki Makino; ma la sua vera formazione avviene sui palchi europei e statunitensi.
Ad inizio carriera viene influenzato nella sua formazione dall’ascolto di innumerevoli dischi e dei musicisti che ha l’opportunità di vedere e conoscere al Pistoia Blues Festival negli anni ‘80. Dopo la brillante esperienza con la Model T Boogie di Giancarlo Crea, amico e mentore (1986/1990), con i quali inizia a formare stile e professionalità, ed i concerti a fianco di Albert King, Johnny Copeland e Phil Guy, Nick si trasferisce per un lungo periodo a Chicago (1990/1993).
A Chicago lavora con la Chicago Fire Band di Son Seals, con il quale effettua tournee negli States ed in Europa, e collabora con Otis Rush, Sugar Blue, Lucky Peterson, Billy Branch, Lurrie Bell, Buddy Scott… e jamma con il gotha del blues.
Tornato in italia lavora per un anno con l’Agenzia Blues “Feeling Good” al fianco di Keith Dunn, Sharon Clarke, Linda Young, Doug Jay…
Poco dopo fonda la sua band “Nick Becattini & Serious Fun”, sempre caratterizzata dalla presenza di grandi musicisti, da Mimmo Mollica a Manlio Pepe, da Peewee Durante a Michele Papadia, da Daniele Nesi a Luca Nardi, da Enrico Cecconi a Massimo Bertagna, da Dimitri Espinosa a Cris Pacini, e nel giro di pochi anni si impone all’attenzione della critica e del pubblico blues italiani.
In questi anni registra oltre a molteplici compilation i seguenti CD: “Nick Becattini & Serious Fun” (1995), “Funky People-live!” (1997), “Unleaded” (1998), “Uffizi Blues” (2000), “Live at Blue Sun” (2000). “Pistoia Blues” (2003), “Blues a Teatro-DVD” (2004), “Nick Becattini & the Nickettes” (2009), “Blues Shadows” (2014).
Nel contempo colleziona preziose collaborazioni, quali Pinetop Perkins, Carey Bell, Peaches Staten, Ty Leblanc, Vince Vallicelli, Pippo Guarnera, James Thompson, nonché apparizioni televisive, radiofoniche, tournee e partecipazioni ai più importanti festival blues italiani ed europei, jammando con i più grandi nomi del blues e non solo.
Infatti negli anni ha condiviso il palco con: Melvin Taylor, Jimmy Johnson, Willie Kent, Louis & Dave Myers, Eddie C. Campbell, Fenton Robinson, Magic Slim, Zora Young, Deitra Farr, Shay Jones, Beverly Watson, John Littlejohn, Johnny B Moore, Big Moose Walker, Sunnyland Slim, Ray Killer Allison, Michael Coleman, John Primer, Steve Freund, Tad Robinson, Elvin Bishop, Ollie Nightingale, Lannie Mc Millan, The Memphis Horns, Carl Weatherby, Eddie Clearwater, Byther Smith, Kay Foster Jackson, Egidio Juke Ingala, Paolo Bonfanti, Gnola, Dario Lombardo, Massimo Pavin, Lucky Luciano Gherghetta, Dr. Faust, Alberto Marsico, Joe Galullo, Jenny B, Herbie Goins, Rudi Rotta, Enrico Crivellaro, Tolo Marton, Fabio Treves, Roberto Ciotti, Marco Limido, Guido Toffoletti, Blue Stuff, Nine Below Zero, Sax Gordon, Andy J. Forest, Riccardo Onori, Angelo Rossi, Max De Bernardi, Maurizio Geri, Toro Trisciuzzi, Leo Boni, Freddy Bertelli. Dal 2000 svolge anche una serrata attività didattica.

DANIELE NESI – BASSO
Inizia a suonare il basso all’età di undici anni come autodidatta, esibendosi in varie orchestre. Successivamente si dedica allo studio dello strumento con il musicista Lello Pareti.
Frequenta il conservatorio di Lucca e di Firenze. Contemporaneamente agli studi avvia un’intensa attività concertistica con importanti artisti italiani e stranieri, spaziando tra vari generi musicali. Svolge inoltre l’attività di didatta presso alcune scuole toscane. Segue dei corsi di basso e contrabasso a Boston (USA).
Numerose le sue esibizioni e partecipazioni a festival e trasmissioni radio televisive: al Pistoia Blues Festival (1993-1998–2000-2009–2010-2011-2012); ai festeggiamenti Ottant’anni della Radio con RadioRai Orchestra (2003); Rai Due Aspettando l’Estate (2004); Apertura olimpiadi Torino (2003). Ha collaborato con James Thompson (Zucchero Band), Francesco Nuti Sheryl Porter, Giorgio Conte, Bruno Lauzi, Vince Vallicelli, Michele Papadia, Juan Lorenzo, Phil Guy, Luriel Bell, Piaces, Franco Godi, Brian Reininger (Tuxado Moon), Nick Becattini, Alberto Marzico – Barbara Di Prospero (Premio Ciampi, Premio Europeo della Musica ad Atene), Andrea Agresti (Le Iene), Giorgio Cordini (Fabrizio De Andrè Band), Tosca, Eugenio Finardi, Anna Tatangelo, Luisa Corna – Paola E Chiara, Irene Grandi, Andrea Mingardi, Renato Sellani, Silvia Mezzogiorno, Simona Bencini, Andrea Braido, Ty Le Blanc, Sandro Comini, Jimmy Villotti, Dario Lombard, Blues Gang e Four Funk.
Vasto è anche il suo repertorio discografico: Minox “Mondo Minox” (1989), Minox “Limbo Land” (1989), Minox “Limbo Land” (1989), Lord Chapeau “De Clown” (1989), Maurizio Ferretti “Ninnoli e Nannole” (1989), Marco Natali Productions (1996), Cris Pacini “A part of Me” (1997), “21-22 Michigan Avenue” Chess Records (1998), “Chigago Blue Review” (1998), “Il Blues in Italia. Volume II” (1998), “Un Blues per…” (1998), “Uffizi Blues” (1998), “Heineken ArtistiVari” (1999), “Nick Becattini And Peaches” (2000), Barbara Di Prospero, Premio Ciampi (2002), “Le frontiere dell’anima” con Leonardo Pieraccioni, Ugo Pagliai, Paola Gassman. Prefazione di Mario Luzi e Carla Fracci. (2002), “Dave Mayers” Live in London (2003), “Cd a favore dei bambini africani” con Francesco Guccini (2005), “Esilarante” CD Andrea Agresti (2006) TV Italia Uno “Le Iene”, Madrugada “Novas Vidas”, Surferin Peolple”Nick Becattini And The Nickettes” (2009), Four Funk Free (2011), “Blues Shadows” (2014) e “Pistoia Blues Winter Clinics” (2014).
Attualmente fa parte della Nick Becattini Band. Dal 2013 è responsabile della didattica del seminario “Pistoia Blues Clincs” legato al Pistoia Blues Festival insieme a Nick Becattini.

ENRICO CECCONI – BATTERIA
Batterista di elevata preparazione nell’ambito del BLUES\FUNK\FUSION\SOUL con un percorso formativo lungo e intenso che lo ha portato ad incontrare conoscere , confrontarsi con i nomi più significativi dell’ambiente musicale nazionale ed internazionale.
Dalla seconda metà degli anni ’80, ancora un ragazzino, ma già determinato e curioso di addentrarsi nel mondo della Musica “vera”, il caso lo fa trovare al cospetto di Ginger Baker, primo vero insegnante, didatta e cultore del suono, da cui Enrico assimila un totale rispetto per lo strumento che li accomuna.
Sono anni in cui la musica in Italia funziona, e la UFIP, nota azienda Pistoiese, che produce artigianalmente piatti e percussioni, esportando l’artigianato musicale locale d’eccellenza quasi ovunque, lo accoglie come un fglio e crede in lui fn da subito, tanto da essere un tramite tra lui e artisti impegnatissimi nel panorama Italiano del periodo: AGOSTINO MARANGOLO e TULLIO DE PISCOPO per fare i nomi di due dei suoi maestri più eccellenti.
Dalle esperienze come allievo, passa velocemente alle esperienze da collaboratore.
Negli anni ’90, quando la bella Toscana e l’Italia intera, godevano di uno dei momenti più floridi per l’arte e lo spettacolo, dalla musica leggera, a quella più d’avanguardia, è impegnato quasi 300 giorni l’anno, con progetti diversi. Uno tra tutti: NICK BECATTINI – appena tornato dagli USA – con il quale Enrico si avventura nel mondo del Blues, genere che lo rappresenta moltissimo ancora oggi e a cui sa dare personalità nel massimo rispetto del linguaggio tradizionale . Gli anni 2000 lo vedono impegnato principalmente con un progetto che , varcando prima i vicini confini del nord Europa , non tarda a portare Enrico e un manipolo di colleghi preparati e molto ben affiatati, a collaborare con Chris Harper. Con l’armonicista statunitense finalmente visita per la prima volta Chicago, e per alcuni anni sarà proprio impegnato in una staffetta di tour negli USA, registrazioni negli studi più prestigiosi.

ANDREA SCAGLIARINI – CORSO DI ARMONICA
Oltre ad una collaborazione quindicennale con Phil Guy (1990/2006), Andrea ha collaborato in Italia con Dave Myers (1999), Eddie Kirkland (2000), Sonny Rhodes (2006/2007), James Wheeler (2008), Deitra Farr (2008), Amar Sundy (2009), Delores Scott (2009/2015), John Primer (2010/2012), Rockin’ Johnny Burgin (2013/2014/2015), Liz Mandeville (2014), Jon McDonald (2014), Little Boogie Boy (2015), Randy Johnson (2015) e Big Joe Louis (2015).
Nel corso degli anni ha “aperto” le esibizioni di artisti internazionali quali Sugar Blue, Deborah Coleman, Paul de Lay, Nine Below Zero, Bill Perry, Tino Gonzales, Popa Chubby, Carl Weathersby, Long John Hunter, Trudy Lynn, Marcia Ball, Tom Principato, Mud Morganfield, Otis Taylor, Eugene Bridges, Bob Stroger. Come apprezzato sessionman, Andrea ha affiancato William Clarke, Gary Primich, Andy Just, Little Mike, Jumpin’ Johnny Sansone, Thabby Thomas, Chris Cain, Oliver Sain, Lurrie Bell, Billy Branch, Michael Coleman, Mike Morgan, Bob Stroger, Raful e Kenny Neal.
Sponsorizzato da oltre un decennio dal marchio Lee Oskar Harmonicas di Seattle, WA (USA), ha incuriosito la rivista specializzata American Harmonica Newsletter che nel 1994 gli ha dedicato un ricco profilo biografico.
Candidato nel 2002 agli Italian Blues Awards, è risultato il terzo armonicista italiano più votato su base nazionale. Negli anni 2007 e 2008 ha ricevuto il Premio Kayman Records per il suo concreto contributo alla diffusione della musica afroamericana in Italia.
Da molti anni, Andrea Scagliarini collabora con Dario Lombardo Blues Gang e Good Gheddo Trio con cui si esibisce in clubs e blues festival in Italia e all’estero. In Francia, invece, collabora regolarmente con O.C. Brothers, una delle migliori blues band d’oltralpe.

DARIO LOMBARDO – CORSO DI CHITARRA
Chitarrista, cantante ed autore, è uno dei principali musicisti del Blues italiano. Nato a Torino nel 1957 da genitori siciliani, è attivo professionalmente dal 1979.
Nel giugno 2014 ha guidato il Tributo a Phil Guy durante lo Chicago Blues Festival, primo italiano ufficialmente in cartellone nella storia della più importante manifestazione blues mondiale. Dal 1988 guida la Blues Gang, ed è stato parte di altri gruppi fondamentali per il blues italiano come Model T Boogie, Blues Shakers e Mean Mistreater Blues Band.
Ha soggiornato a lungo e ripetutamente negli Stati Uniti dove ha suonato principalmente con la Phil Guy’s Chicago Machine ma anche con altre formazioni sia come sideman che come band leader.
Oltre che allo Chicago Blues Festival (cui aveva già partecipato come sideman con Phil Guy nel 2003 e nel 2007, e con Model T Boogie nel 1987 come ospiti della City of Chicago), Dario ha partecipato ai principali blues festival europei (Cognac, Antequera, Bejar, tra gli altri) ed italiani (tra cui Pistoia, Capo d’Orlando, Nave, Trasimeno, Torrita). Tra i festival cittadini di Torino, Lombardo ha partecipato a Blues al Femminile come chitarrista di molte delle ospiti di quella manifestazione, al Black & White ed al Gilgamesh Blues Festival.
Oltre che nei festival, l’attività musicale ha portato Dario ad esibirsi in Italia, Europa e Stati Uniti in clubs come: Buddy Guy’s Legends, Checkerboard Lounge, Rosa’s Lounge, House of Blues, B.L.U.E.S., Blue Chicago, Kingstone Mines (Chicago); Passage du Nord – Ouest, (Parigi); Beethoven Blues Bar, Cafe Populart, La Coquette, (Madrid); Big Mama Club (Roma); Il Vapore, (Venezia); Folk Club, (Torino).
In televisione, nel 2014 è stato ospite di Holle Thee Maxwell a Straight On, programma del canale Star Planet TV di Chicago. Con i Blues Shakers ed Arthur Miles ha partecipato nel 1985 alla puntata conclusiva di “Quelli della Notte”, il leggendario programma condotto su RAI 2 da Renzo Arbore.

ALBERTO MARSICO – CORSO DI PIANO
Biografia al momento non disponibile

GIANCARLO CREA – CORSO DI CANTO
Biografia al momento non disponibile

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter